© citroen© citroen italia

Gli ultimi due giorni invece c’è rischio di instabilità con temporali e pioggia molto forti, oppure calme di vento.

La corrente del golfo accompagna tutto il percorso, una miriade di pesci volanti, delfini, tonni e corifene trasformeranno, come succede abitualmente, l’acqua attorno agli scafi del piccolo catamarano in riparo e terreno di caccia.

Dieci giorni di velocità costante

Il record è sulla rotta Dakar-Guadalupa, una traversata atlantica in piena regola, 2.545 miglia nautiche con onda lunga e temporali in un clima tropicale dall’inizio alla fine.

Sotto il punto di vista meteorologico la navigazione va divisa in tre momenti:

• l’uscita dall’Africa fin dopo le Isole di Capo Verde

• la navigazione negli alisei

• l'atterraggio sui Carabi

Nella prima fase si naviga prevalentemente al traverso con vento abbastanza sostenuto.

Da Capo Verde in poi è importantissimo il ruolo del routier perché non bisogna mai perdere il filo dell’aliseo, cosa molto difficile in questi ultimi anni climaticamente instabili.

Capita che delle basse pressioni normalmente posizionate molto più in alto transitino in quest’area formando venti contrari e giornate di bonaccia.

vittorio malingri © combobros.net
vittorio malingri © combobros.net
vittorio malingri © combobros.net
vittorio malingri © combobros.net
vittorio malingri © combobros.net
vittorio malingri © combobros.net
vittorio malingri © combobros.net

MAIN

PARTNER

© citroen

TECHNICAL

PARTNER

© OneSails

UFFICIO STAMPA

NEGRI FIRMAN PR & Communication

+39 02.890.96 012

laura@negrifirman.com

Produzione e

distribuzione video

Francesco Malingri

+39 348.603.2426

francescomalingri@hotmail.it

© Team Malingri  •  all rights reserved  •

cookie policy

LEGAL ASSISTANCE

AKRAN Intellectual Property Srl

+39 06.697.7311

f.bellan@akran.it

credits